da non perdere

CORTONA ON THE MOVE

Cortona On The Move nasce nel 2011 da un’idea dell’Associazione Culturale ONTHEMOVE, il cui scopo è quello di diffondere e promuovere la fotografia contemporanea alla ricerca di nuove visioni e originali forme di comunicazione visiva.

 

Il festival propone una continua interazione tra esperti del settore e favorisce la ricerca costante di opere che documentino l’evoluzione in corso del linguaggio visivo, il tutto nell’eccezionale cornice della città etrusca di Cortona.

 

Cortona è un luogo unico per ospitare una vetrina delle migliori produzioni di narrativa visiva internazionale: la storia medievale della città si incrocia con il presente e il futuro della multimedialità.

 

Il festival, giunto alla sua undicesima edizione, punta su un ampio spettro di strumenti narrativi. A partire dalla fotografia, intesa come grammatica di base del linguaggio visivo, accoglie storie che includono video, suoni, testi e altre installazioni, oltre a elementi immersivi.

 

Cortona On The Move vuole essere un centro dinamico della narrativa visiva contemporanea, per gli amanti della conoscenza e i cacciatori di emozioni, dando spazio a tutte le voci e visioni che possono aprire la mente, raccontare storie che possono cambiare e sono spunti di riflessione. Il focus principale è sulla narrazione documentaria contemporanea, per non parlare della valorizzazione degli archivi e della scoperta di nuovi talenti attraverso bandi aperti.

 

Durante il festival, la cittadina si trasforma in un palcoscenico che accoglie esperti del settore e un’ampia gamma di visitatori con immagini e mostre che raccontano la contemporaneità.

 

Le mostre Cortona On The Move sono allestite negli edifici storici del centro del paese e nella Fortezza del Girifalco, il castello fortificato costruito dalla Casa dei Medici che domina Cortona.

ARCHIDADO

La Giostra dell’Archidado affonda le proprie origini nel Medioevo e precisamente poco prima del Mille, ma è dal 1994 che i quintieri di Cortona si sfidano con le balestre, rievocando i festeggiamenti che ci furono per il matrimonio di Francesco Casali e Antonia Salimbeni.
Giunta ormai alla sua ventesima edizione, la Giostra dell’Archidado è un evento da non perdere, avvincente ed entusiasmante sia per i cortonesi, sia per i turisti che hanno la fortuna di trovarsi a Cortona durante la settimana medievale!

CORTONA ANTIQUARIA

Cortonantiquaria è riuscita a fare dell’antico e dell’antiquariato un appuntamento sempre più aggiornato, e non sembri un paradosso. E’ riuscita a farne una tendenza sempre più à la page, e si vede dal numero crescente di visitatori giovani: sarà per via dei numerosi eventi in mostra, dalle degustazioni con aperitivo all’alta moda, dalle mostre “impertinenti” alle conversazioni d’autore, ma insomma dallo scorso anno sembra che non si possa evitare di passare da Cortonantiquaria per la fine d’agosto.

AREZZO (25KM)

Città di origine etrusca, famosa per le opere di Piero della Francesca, la rievocazione storica della Giostra del Saracino nel mese Giugno e di sera nella prima settimana di Settembre e la Fiera dell’antiquariato che si svolge ogni mese nel centro cittadino

MONTALCINO (65KM)

Posto su un incantevole collina di 564 m . sul livello del mare, Montalcino conserva ancora inalterato il suo fascino di antico borgo medievale. Il suo territorio, che fa parte del Parco Artistico Naturale e Culturale della Val d’Orcia, è coperto da coltivazioni di vite (da cui si ricavano vini di alto pregio come il famoso Brunello

MONTEPULCIANO (40KM)

  • Montepulciano, è costruita lungo una stretta cresta di calcare, è circondato da una cinta muraria e da fortificazioni progettate nel 1500 per ordine di Cosimo I. Montepulciano è conosciuto principalmente per l’imponenza dei suoi palazzi rinascimentali, per l’elegante bellezza delle sue chiese e per il “Vino Nobile”, uno dei vini toscani più apprezzati a livello internazionale. Il centro urbano si sviluppa lungo un corso che sale lungo la collina raggiungendo la piazza centrale, Piazza Grande, che si trova alla sua sommità.
 

PERUGIA (50KM)

La città di Perugia, capoluogo della regione Umbria, accoglie importanti monumenti come la Cattedrale di San Lorenzo terminata nel 1430 e la Fontana Maggiore ideata da Fra Bevignate. Proprio di fronte si trova il Palazzo dei Priori che ospita oggi gli uffici municipali e la Galleria Nazionale dell’Umbria, una delle più importanti gallerie d’arte del centro Italia. Ottime le possibilità di shopping.

SIENA (75KM)

Siena è una delle più affascinanti città della Toscana, ricca di monumenti, musei, arte e architettura che ancora oggi raccontano i suo gloriosi trascorsi storici. La manifestazione più importante è il Palio, la cui organizzazione richiede un anno intero, coinvolgendo l’intera città, divisa in contrade. Il Palio si corre il 2 luglio e il 16 agosto.

ASSISI (75KM)

Assisi è la città di San Francesco, che qui nacque nel 1226. Dopo il settimo centenario della sua morte, la popolarità di Assisi è cresciuta in tutto il mondo, rendendo la piccola città umbra uno dei luoghi di maggior flusso turistico in Italia.